Instagram s

ImpresAperta: un manifesto per il coinvolgimento delle persone nelle aziende

Posted by on Feb 19, 2013 in EVENTI | No Comments
ImpresAperta: un manifesto per il coinvolgimento delle persone nelle aziende

Secondo appuntamento con la Social Media week, oggi si è parlato di coinvolgimento dei dipendenti nelle decisioni  aziendali nell’incontro “ImpresAperta: un manifesto per il coinvolgimento delle persone nelle aziende anche con i Social Media” , sempre all’ Urban Center.

Si inizia con un dibattito fra Silvestre Bertolini (Presidente CIDA- Manager e Alte Professionalità per l’Italia), Vincenzo Boccia (Vice Presidente e Presidente Piccola Industria, Confindustria) e Walter Galbusera (Segretario Regionale UIL Lombardia) e, in veste di moderatore, Dario De Vico (inviato Corriere della Sera). Ne nasce una discussione, ognuno ha il suo punto di vista personale, ma ciò che si evince e su cui tutti concordano è che il coinvolgimento dei dipendenti e la loro gratificazione sono necessari per migliorare l’atmosfera all’ interno dell’azienda, aumentando, allo stesso tempo, i profitti.

 Video dal Regno Unito di David MacLeod, fondatore di Engage for Success, organizzazione che ha come motto “GIVE YOUR EMPLOYEES A VOICE. LISTEN WHAT THEY SAY”.

ImpresAperta si basa su questo concetto, seguendo l’ esempio di Engage for Success, per dare consapevolezza a persone, organizzazioni e classi dirigenti del potenziale di innovazione e creatività dei lavoratori, come ci viene spiegato da Matteo Barone (coordinatore network Comunicatorinterni.it)

 Intervento di Toni Muzi Falconi che parla della comunicazione interna dal secondo dopoguerra all’età contemporanea, attraversandone i punti cruciali partendo dal sindacato che entra in azienda nel ’74, passando agli anni  ’80 con il diritto alla formazione e il modello giapponese, approdando agli anni ’90 dove il rapporto interno/esterno della comunicazione si espande molto.Citando la persona di Adriano Olivetti viene introdotta l’attrice Lucilla Giagnoni che si esibisce in un recital finale molto coinvolgente dal titolo “Evocando Adriano Olivetti” 

blogphotos_2

“C­’è stato un momento, a metà degli anni ’60 del XX secolo, in cui un’­azienda italiana ebbe l’­occasione di guidare la rivoluzione informatica mondiale, 10 anni prima dei ragazzi della Silicon Valley: Steve Jobs e Bill Gates”